Home Vivere con il diabete I diabetici e lo sport Monitoraggio prima dell'attivita
L'importanza del monitoraggio. Prima di iniziare l'attività fisica accertarsi di essere ben insulinizzati. PDF Stampa E-mail

Prima di ogni esercizio fisico il monitoraggio della glicemia è essenziale; i livelli glicemici del diabetico sono spesso più difficili da tenere sotto controllo quando si compie attività fisica. In relazione all'ora del giorno in cui si esegue l'attività fisica, si possono verificare vari cambiamenti dei livelli glicemici; per esempio, l'esecuzione dell'attività fisica nel tardo pomeriggio può provocare una maggiore caduta dei livelli glicemici rispetto a quando la stessa attività viene eseguita prima o dopo colazione. Quando possibile si dovrebbe incoraggiare il diabetico a programmare il suo esercizio fisico per migliorare l'iperglicemia post-prandiale; se l'attività fisica può essere anticipata, essa dovrebbe essere attuata, teoricamente, da 1 a 3 ore dopo il pasto, quando la glicemia iniziale supera i 100mg/dl; il momento più favorevole può essere quello che segue alla colazione poiché i livelli glicemici, in questo arco di tempo, tendono ad essere più elevati.
Bisogna prestare attenzione inoltre a queste due situazioni limite:

  • 1) non iniziare mai un esercizio o una attività fisica con livelli glicemici inferiori ad 80 mg/dl, poichè il rischio di ipoglicemia è certo;è consigliabile assumere uno spuntino extra prima di mettersi in moto.
  • 2) se la glicemia a digiuno è superiore a 300 mg/dl ed è presente acetone ( corpi chetonici ) nelle urine è consigliabile di migliorare il controllo metabolico prima di iniziare l'attività fisica. Anche per il soggetto diabetico l'assunzione di acqua durante l'esercizio fisico risulta essenziale.
    (per un quadro completo vedere tabella).

Il momento migliore per dedicarsi all'attività fisica è 1-3 ore dopo i pasti. Questo è il momento in cui la glicemia è più elevata; le fibre muscolari in attività consumano il glucosio in eccesso che altrimenti resterebbe nel sangue. Ecco le linee guida per un corretto autocontrollo e un adeguato apporto alimentare alla attività fisica.

 

cliche2

 

Mettiamo che dalle 11.30 alle 12.30 faccio la mia corsetta. Che succede?
Mettiamo in azione i muscoli. I quali hanno bisogno di carburante, il glucosio.
L'insulina è la chiave, l'apriporta per il glucosio nei muscoli.
Se non entra glucosio all'interno dei muscoli si forma acido lattico.

 


Cosa succede allora?

 

cliche3

 

se invece abbiamo...

 

cliche4

 

Comprendere bene questo meccanismo e saperlo amministrare è di fondamentale importanza per il diabetico; nella tabella di seguito sono riportate le linee guida per l'adeguamento dell'apporto alimentare all'attività fisica. Ricordiamoci che fare sport con serenità può essere un mezzo importante per avere un migliore compenso metabolico e una migliore forma fisica generale.

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento. Registrarsi per postare commenti.
 

Area riservata



JT SlideShow

Please wait while JT SlideShow is loading images...
Attività Associazione

[+]
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • fresh color
  • warm color
escort eskisehir escort eryaman escort samsun escort bursa