Home La insulina I metodi di somministrazione La parabola dell' insulina inalatoria
La parabola dell' insulina inalatoria PDF Stampa E-mail
Varie ricerche per somministrare la insulina per via inalatoria sono state portate avanti in questi anni. Nel 2005 due prodotti soddisfarono i requisiti della FDA e vennero commercializzati negli Stati Uniti. Nel primo - della casa farmaceutica Novo - l'insulina si trovava in forma liquida e veniva inalata e portata agli alveoli polmonari tramite un forte spray. Nel secondo - sviluppato dalla Pfizer - veniva inalato un eccipiente in polvere. 










Quali erano i vantaggi della somministrazione inalatoria:
  • Venivano eliminate le iniezioni dei boli, sarebbe rimasta una iniezione giornaliera per la basale. Un vantaggio per chi soffre di agofobia.
Quali erano gli svantaggi:
  • Notevole dispersione, bisogno di molta insulina in quanto la maggiorparte non riusciva ad arrivare all'alveolo polmonare.
  • Variabilità nell'assorbimento.
  • Non era e tuttora non è chiaro quale conseguenze possano avere grandi quantità dell'ormone in un organo (il polmone) dove in condizioni normali non si trova l'insulina.

Terapia non efficace in particolari soggetti (es.: asmatici).

Nel 2007 di fronte a un sostanziale insuccesso presso l'utenza e alla difficoltà nel superare gli svantaggi di questo metodo di somministrazione le due insuline inalatorie vennero ritirate dal mercato, e a oggi non risultano rimaste ricerche e tentativi di nuove commercializzazioni in questo settore.

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento. Registrarsi per postare commenti.
 

Area riservata



JT SlideShow

Please wait while JT SlideShow is loading images...
Attività Associazione

[+]
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • fresh color
  • warm color
escort eskisehir escort eryaman escort samsun escort bursa