Home La insulina
La insulina PDF Stampa E-mail

chimicaOrmone secreto dalle cellule β nelle isole di Langerhans del pancreas - l'insulina è una proteina di struttura chimica nota, formata da cinquantuno radicali amminoacidi riuniti in due catene polipeptidiche (A e B).
L'insulina è un potente anabolizzante in quanto
. facilita ed aumenta il trasporto del glucosio e degli aminoacidi nel muscolo e nelle cellule grasse.
. aumenta la sintesi e la conservazione della proteina cellulare e del glicogeno nelle cellule del muscolo.
. aumenta la sintesi e la conservazione dei trigliceridi nelle cellule grasse.
Fa quindi accrescere i tessuti e gli organi, e senza di essa la vita animale non sarebbe possibile. Questo facendo diventa (insieme al suo contro-ormone, ovvero oromone di azione contraria, il glucagone) anche un fattore fondamentale del meccanismo regolatore della glicemia. La sua funzione è quindi di "chiave", di apriporta che permette al glucosio di entrare e bruciare nella cellula.


Nell'individuo diabetico di tipo 1 insulino-dipendente l'insulina deve essere somministrata per via esogena in quanto il pancreas non ha più la capacità di produrne. Questo avviene tramite siringhe da insulina o - nella maggiorparte dei casi - iniettori a penna. Gli iniettori a penna hanno aghi molto corti, da 5 a 8 mm. Un metodo alternativo è l'utilizzo del microinfusore (trattato nella pagina Metodi di somministrazione).

Dai primi anni ottanta l'insulina, che era prima estratta dal pancreas dei suini e dei bovini, viene prodotta con una tecnica di ingegneria genetica, la tecnica del DNA ricombinante. Il gene umano viene inserito all'interno di un batterio, il quale viene in questo modo istruito a produrre insulina umana. Ciò ha permesso di avere quantità illimitate di insulina, risolvendo definitivamente i problemi di approvvigionamento.
Inoltre l'insulina attualmente prodotta in laboratorio ha una struttura identica a quella dell'insulina umana, quindi il suo utilizzo causa una minor formazione di anticorpi rispetto alle insuline animali (che hanno piccole differenze nelle loro catene proteiche rispetto all'insulina umana) e permette una migliore efficacia nel trattamento.
Definire l'insulina biosintetica umana un farmaco è quindi improprio. Essa è un elemento fisiologico umano riprodotto artificialmente in laboratorio e da essa dipende la sopravvivenza dei diabetici di tipo 1 insulino-dipendenti.

 

Attenzione: e' opportuno far leggere al proprio medico i consigli inseriti in queste pagine. Essi hanno carattere generale ed è importante che il medico curante ne sia a conoscenza per valutarne la congruità con i suoi indirizzi terapeutici.

Commenti

Mostra/Nascondi modulo commento. Registrarsi per postare commenti.
 

Area riservata



JT SlideShow

Please wait while JT SlideShow is loading images...
Attività Associazione

[+]
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • fresh color
  • warm color
escort eskisehir escort eryaman escort samsun escort bursa